Il tagliasiepi è un dispositivo che ci permette di tenere pulite ed in ordine le siepi del nostro giardino; non è così comune come un decespugliatore o un tosaerba se non si è pratici nell’utilizzo, ecco alcuni semplici consigli per utilizzare nel modo corretto un tagliasiepi ed ottenere ottimi risultati.

Iniziamo con il dire che si possono distinguere due tipologie di tagliasiepi in base al diverso tipo di alimentazione: elettrici, e a scoppio.

L’impugnatura e la tecnica di taglio in entrambi modelli è uguale, l’unica differenza sarà la diversa manutenzione che i dispositivi necessitano; i modelli a scoppio necessiteranno di una maggiore cura e attenzione.

Per effettuare un taglio corretto bisognerà valutare l’altezza della siepe e lo spessore dei suoi rami. Possiamo differenziare due diversi modi in base alla differente altezza: per le siepi basse, bisognerà far scorrere la lama del tagliasiepi in posizione orizzontale cercando di mantenere le braccia sempre alla stessa altezza. Dopodiché procedete lentamente prima in un senso e poi tornate indietro per eliminare rami che in un primo momento non sono stati tagliati.

Quando avrete terminato con la parte superiore passate ai lati della siepe

Per quanto riguarda le siepi alte invece per tagliare la parte superiore, dovrete impugnare il dispositivo solamente per la base; questa operazione più risultare faticosa e va quindi eseguita con delle pause così da non stancarsi troppo. Fate attenzione al filo se state utilizzando un tagliasiepi elettrico, mentre con un tagliasiepi a scoppio dovrete controllare di mantenere sempre la stessa altezza durante la procedura del taglio.

 

Un piccolo accorgimento riguarda il raccoglimento dei rametti che tendono a cadere all’interno della siepe una volta tagliati; se non raccolti con il tempo potrebbero portare malattie alla siepe in quanto marci. Vi consigliamo quindi di raccogliere i rami appena tagliati utilizzando degli appositi raccoglitori da fissare direttamente alle lame.

Come abbiamo visto un tagliasiepi a scoppio necessiterà di manutenzione periodica. Sarà quindi necessario effettuare una pulizia dei filtri (sia del motore che dell’aria) candela di accensione, controllare la distanza degli elettrodi.

Una delle azioni da eseguire sia su un tipo di tagliasiepi elettrico che a scoppio sarà l’affilamento della lama che dovrà essere ben pulita e lubrificata dopo ogni singolo utilizzo al fine di preservarla dall’ossidazione.

Leggi anche: Come funziona la moka per caffè?